LastPass e Google Workspace

Integra la tua directory Google con LastPass per garantire al personale un accesso semplificato, ricavandone maggiore sicurezza per la tua impresa.

imgillustrationvisualbusinesshalfscreenloginwithGoogleWorkspace12xpng

Accedi a LastPass senza l’ennesima password da ricordare

Accesso semplice e sicuro

Il modo in cui il personale di un’impresa gestisce le credenziali risulta il punto più debole del sistema di sicurezza aziendale. L’85% delle violazioni informatiche, infatti, è dovuto a un fattore umano, come ad esempio la pratica di scegliere password vulnerabili o riutilizzate. Collega LastPass Business a Google per amministrare le credenziali in maniera automatica e scalabile, liberando i dipendenti dallo stress di dover gestire e ricordare l’ennesima password.

Sfrutta Google Workspace per accedere a LastPass

Google Workspace (prima noto come G Suite) si aggiunge ai fornitori di identità (IdP) con cui puoi collegare LastPass per sfruttarne l’integrazione della directory e i servizi federativi. Grazie all’accesso federato basato sul cloud di LastPass, agli utenti bastano le credenziali di Google Workspace per accedere alla propria cassaforte, ricavandone così un’esperienza di autenticazione più comoda e sicura.

Risparmia tempo e risorse con l’accesso federato

img_icon_illustrative_security-shield_teal_bottom-right-animated-svg

Semplifica l’accesso degli utenti

Libera i dipendenti dallo stress da password in modo possano accedere al proprio lavoro senza problemi continuando a sfruttare le stesse soluzioni tecnologiche di sempre.

img_icon_illustrative_generate-username_yellow_top-right-animation-svg

Elimina la password principale

Semplifica l’accesso e migliora la produttività evitando ai dipendenti di dover memorizzare altre password oltre a quella della directory utenti aziendale.

img_icon_customize-business-adjust-business-green_bottom-left-animation-svg

Automatizza la gestione delle identità

Automatizza l’onboarding e l’offboarding per risparmiare tempo e risorse grazie a una gestione delle password scalabile a livello aziendale.

img_icon_illustrative_employee-card-person-client_blue_top-left-animation-svg

Aumenta l’adozione

Offri ai dipendenti un modo facile e veloce per accedere alle credenziali evitando la procedura di registrazione.

img_illustration_visual_business_half-screen_directory-integration_1-final-svg

Integra la tua directory per semplificare l’autenticazione con l’accesso federato

Per sfruttare l’accesso federato, devi prima integrare LastPass con la tua directory Google. Un simile approccio SSOT all’autenticazione ti consente di sfruttare il tuo IdP per verificare le identità digitali e consentire l’accesso a LastPass, garantendo così maggiore protezione agli endpoint aziendali.

Una volta effettuata l’integrazione, puoi configurare i servizi federativi per consentire ai dipendenti di accedere a LastPass con le credenziali aziendali di Google e ricavarne un’esperienza di autenticazione impeccabile senza l’ennesima password da ricordare.

Non sai bene cosa fare per collegare Google Workspace a LastPass?Sul sito del supporto trovi istruzioni dettagliate su come procedere per stabilire la federazione.

Adotta un approccio SSOT per semplificare l’accesso dei dipendenti a LastPass sfruttandone l’identità digitale su Google.

Scopri di più sull'integrazione della directory
img_illustration_visual_business_half-screen_zero-knowledge-final-svg

LastPass non ha accesso ai tuoi dati

La nostra infrastruttura di sicurezza basata sul principio della conoscenza zero garantisce che né LastPass né il tuo IdP possano mai disporre di tutte le informazioni necessarie per accedere alla cassaforte di un utente. LastPass, infatti, genera credenziali speciali per gli utenti federati e le divide in più chiavi, mantenendole separate e ricombinandole solo dopo che i legittimi proprietari hanno confermato la propria identità autenticandosi tramite l’IdP aziendale.

Infrastruttura basata sul principio della conoscenza zero

La cassaforte di un utente e i dati che contiene vengono crittografati e decrittografati a livello di dispositivo, quindi la password dell’IdP che usa per accedervi non viene mai inviata ai nostri server.

Una protezione eccezionale per gli accessi

Dal momento che le chiavi vengono conservate separatamente, anche se una venisse trafugata, le altre rimarrebbero al sicuro. Le violazioni di dati diventano dunque virtualmente impossibili perché non si può accedere alla cassaforte di un utente senza ricombinarne tutte le chiavi.

Standard crittografici estremi

L’algoritmo AES a 256 bit con PBKDF2 SHA-256 e hash sottoposti a salting garantiscono protezione assoluta agli account nel cloud.

Scopri di più sulla nostra infrastruttura di sicurezza

Scopri di più sull’integrazione della tua directory Google con LastPass

Semplifica l’accesso a LastPass sfruttando Google Workspace e i servizi di federazione