Integrazione della directory utenti

Integra LastPass con la tua directory utenti per gestire le credenziali in maniera automatica e scalabile.

Cos’è l’integrazione della directory?

Grazie all’integrazione della directory con LastPass, puoi mantenere il tuo fornitore di identità (IdP) come SSOT
e sfruttarlo per automatizzare il provisioning e il deprovisioning degli account utente, la gestione dei gruppi e molto altro, consentendo agli amministratori informatici di risparmiare tempo prezioso.

Adotta un approccio SSOT

Integrando LastPass con il tuo IdP, stabilisci tra i due una relazione attendibile. In quanto SSOT, l’IdP è la tua sorgente di dati unificata, quindi verifica l’identità di ogni utente confrontandone le credenziali con quelle presenti nel proprio database, prima di concedergli l’accesso alla cassaforte.

Un simile approccio si traduce in un enorme risparmio di tempo per i reparti informatici, in quanto possono sfruttare la directory utenti per concedere o revocare l’accesso a LastPass e, di conseguenza, a tutte le applicazioni cui permette di accedere.

Integrazione con tutti i principali provider di identità

LastPass supporta l’integrazione con le directory più diffuse per consentire al tuo team informatico di risparmiare tempo prezioso e garantire maggiore protezione ai tuoi dati.

img_icon_illustrative_windows-png

Microsoft™ Active Directory

Un client leggero e configurabile che sincronizza i profili utente dalla tua directory AD locale.

img_icon_illustrative_azure-png

Microsoft™ Azure AD

Grazie a un’API SCIM, il nostro endpoint Azure AD sincronizza i profili utente dalla tua directory cloud consolidata.

img_icon_illustrative_googleworkspace-png

Google Workspace

Integrando la directory Google, puoi gestire le password in maniera automatica e scalabile e, allo stesso tempo, consentire al reparto informatico di risparmiare tempo.

img_icon_illustrative_okta-png

Okta

Effettua in automatico il provisioning e il deprovisioning dal tuo provider Single Sign-On tramite un’API SCIM.

PingOne/PingFederate

Gestisci utenti e gruppi ed effettuane il provisioning grazie all'integrazione con PingOne o PingFederate.

img_icon_illustrative_onelogin-png

OneLogin

Gestisci l’onboarding, l’offboarding e le assegnazioni dei gruppi utilizzando un’API SCIM per la tua directory OneLogin.

img_icon_illustrative_lastpassappicon-png

API personalizzata

Le aziende di grandi dimensioni che hanno esigenze complesse di onboarding possono sfruttare la potenza e la flessibilità della nostra API.

Come funziona l’integrazione della directory con LastPass?

L’integrazione di una directory utenti semplifica l’implementazione di LastPass Business e il conseguente onboarding, in quanto aiuta le aziende ad automatizzare le operazioni di supervisione demandandole al gestore di password, che si occupa quindi di verificare in automatico l’identità degli utenti.

Active Directory (AD) di Microsoft

Se la tua azienda usa AD, puoi integrarlo con LastPass sfruttando il nostro AD Connector, un client configurabile che sincronizza i profili utente tra la tua directory e il gestore di password. In questo modo, ogni nuovo utente che viene creato nella tua directory AD può essere dotato in automatico di un account LastPass Business.

IdP cloud

Gli IdP cloud come Google Workspace possono essere integrati con LastPass senza richiedere strumenti aggiuntivi. Grazie alla sincronizzazione con l’IdP, il provisioning e il deprovisioning degli account avviene automaticamente in tempo reale.

Inizia una prova di Business

I vantaggi offerti dall’integrazione di una directory

Onboarding centralizzato

Approfitta di un client leggero e configurabile per sincronizzare i profili utente con la tua directory locale.

Offboarding istantaneo

Sfrutta la tua directory cloud consolidata per sincronizzare i profili utente in maniera semplice.

Automazione con i gruppi

Sfrutta la directory aziendale per gestire le password in maniera automatica e scalabile e, insieme, consentire al tuo team informatico di risparmiare tempo.

Pronto alla federazione

Una volta effettuata l’integrazione, esegui la federazione degli utenti in modo che possano accedere alla propria cassaforte con la password della directory aziendale.

LastPass non ha accesso ai tuoi dati

Abbiamo sviluppato LastPass per custodire tutto ciò che gli utenti vi conservano in modo che possano affidarci i loro dati sensibili senza doversi preoccupare.

La nostra infrastruttura di sicurezza basata sul principio della conoscenza zero garantisce che né LastPass né chi gestisce le identità digitali possano mai disporre di tutte le informazioni necessarie per accedere alla cassaforte di un utente. Una simile infrastruttura assicura che solo gli utenti conoscano la password con cui accedere alla propria cassaforte crittografata, per cui soltanto i legittimi proprietari sono in grado di autenticarsi per decrittografarne i dati.

Infrastruttura basata sul principio della conoscenza zero

La cassaforte di un utente e i dati che contiene vengono crittografati e decrittografati a livello di dispositivo, quindi la password che usa per accedervi non viene mai inviata ai nostri server.

Standard crittografici estremi

LastPass impiega l’algoritmo AES a 256 bit con PBKDF2 SHA-256 e hash sottoposti a salting per garantire protezione assoluta agli account nel cloud.

Certificazione SOC 2 tipo II

LastPass garantisce la sua conformità allo standard di riferimento in materia di sicurezza e affidabilità, tutelando i dati degli utenti e aggiornando costantemente le proprie misure di protezione.

Scopri di più sulla nostra infrastruttura di sicurezza
lastpass-logo-icon

Più tempo per il tuo team informatico, più sicurezza per tutta l’azienda

Offri al personale informatico maggiore controllo sul provisioning/deprovisioning integrando la tua directory utenti con LastPass.